/ News

Sarà curioso vedere l’effetto che fa il più ‘inglese’ dei personaggi italiani, il partigiano Milton di Una questione privata, a confronto con una platea londinese. Lo si vedrà il 7 marzo all’apertura di Cinema Made in Italy, la rassegna di cinema italiano che porta a Londra alcuni dei migliori titoli della stagione, e che apre con la presenza straordinaria di Paolo Taviani ad accompagnare il suo ultimo film, presso il prestigioso Ciné Lumière dell’Institut Français a South Kensington.

Il film, tratto dal capolavoro di Beppe Fenoglio - l’anglofilo per eccellenza dei nostri romanzieri - è uno dei 7 film selezionati per la prima volta da Adrian Wootton, CEO di Film London e noto conoscitore del nostro cinema, per la rassegna che si tiene dal 7 all’11 marzo, e che rappresenta un appuntamento prestigioso e prezioso, un’opportunità per i nostri film di essere conosciuti dai cinefili e dalla stampa della capitale.

Le proiezioni sono come sempre seguite da incontri con autori ed interpreti, che risponderanno a domande ed approfondimenti del pubblico. Oltre a Paolo Taviani, la delegazione particolarmente ricca di Cinema Made in Italy 2018 vedrà i registi Francesca Comencini per presentare il suo Amori che non sanno stare al mondo, Andrea Pallaoro per Hannah, i Manetti Bros. per Ammore e Malavita, Alessandro Rak per Gatta Cenerentola, Sebastiano Riso per Una famiglia mentre Jasmine Trinca introdurrà Fortunata di Sergio Castellitto.

La selezione include anche un omaggio ad Ettore Scola con la proiezione di Una giornata particolare. C’è da essere certi che la grande Storia e gli amori impossibili, ma così veri, dei film di Taviani e di Scola, insieme agli altri film nella selezione di Wootton, sapranno raccontarsi anche agli amanti di cinema di Londra. Cinema Made In Italy è organizzato da Istituto Luce Cinecittà-Filmitalia con il supporto dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra.

Vedi anche

RASSEGNE

Ad Ad