Italian Screenings. Il mercato del cinema italiano conferma “quota cento”

Gli Italian Screenings, unico mercato annuale del cinema italiano, tenutisi a Napoli dal 27 giugno al 1 luglio, ha confermato il trend positivo dello scorso anno. Ecco i numeri della 15° edizione: 15 le società di vendita internazionali, i “world sales”; 115 i buyers, ovvero i distributori cinematografici che dall’Asia, dal Nord e Sud America, Europa, Medio Oriente e Oceania, sono venuti a vedere i nuovissimi film italiani.30 i titoli presentati di cui 19 anteprime mondiali

Ministro Bonisoli: Cinecittà decisiva per l'industria culturale

Il ministro in visita agli studi di via Tuscolana: “Non ero mai stato a Cinecittà, un’esperienza quella di oggi che mi aiuta a capire quanto sia importante per lo Stato il ruolo di guida nel definire le politiche di sviluppo del sistema audiovisivo italiano. E Cinecittà è un tassello molto importante all’interno di questo disegno”

Festa di Roma: 1938, Quando scoprimmo di non essere più italiani

 A settantacinque anni dal rastrellamento del ghetto di Roma e a ottanta dalle leggi razziali, una serie di proiezioni racconta le persecuzioni e l’Olocausto sul grande schermo. In programma anche il film doc di Pietro Suber distribuito da Luce Cinecittà

Perle in bianco e nero (con le pillole Luce)

 Anche quest’anno Istituto Luce Cinecittà porta alla Mostra del Cinema di Venezia, dopo lo straordinario successo delle passate edizioni, 18 ‘piccolissimi film’ da un minuto o poco più, tratti dall’immenso Archivio Storico Luce, per accompagnare altrettanti film della selezione ufficiale

Venezia 75: Luce Cinecittà al femminile con Wilma Labate e Margherita Ferri

 Due autrici, distribuite da Istituto Luce Cinecittà, presenti alla 75esima Mostra: l’opera prima Zen sul ghiaccio sottile di Margherita Ferri, sviluppato in Biennale College Cinema, e Arrivederci Saigon di Wilma Labate, nella sezione Sconfini – Fuori Concorso. Le donne per le donne: due registe per due storie con protagoniste femminili, tra identità, musica e guerra. Intanto l'Italian Pavillion del Luce omaggia il '68 e il suo cinema  

SIC@SIC al via con il noir urbano di Toni d’Angelo

 

Apre con Nessuno è innocente (evento speciale), ambientato a Scampia e con Salvatore Esposito protagonista, la terza edizione di SIC@SIC, iniziativa organizzata da SNCCIIstituto Luce Cinecittà che porta alla Settimana Internazionale della Critica una selezione di cortometraggi realizzati dai talenti del futuro

L'estate romana di Raffaella Carrà

Prorogata fino al 2 settembre al Teatro 1 degli Studi di Cinecittà la mostra “Iconoclasti. Lo stile di Raffaella Carrà nell’opera di costumisti e stilisti” promossa da Altaroma e Istituto Luce-Cinecittà. La mostra analizza l’opera dei grandi creatori del cinema e della televisione, che l’hanno caratterizzata e vestita fin dagli albori della sua carriera, e delle firme storiche e nuove della moda che a lei si sono ispirati

Venezia Classici con Liliana Cavani, Visconti e i Taviani

 Alla Mostra di Venezia La notte di San Lorenzo, Il portiere di notte e Morte a Venezia, sono i restauri realizzati da Istituto Luce Cinecittà, i primi due con CSC-Cineteca Nazionale, il terzo con Cineteca di Bologna in collaborazione con Warner Bros. e The Criterion Collection. Il regista Salvatore Mereu presidente della giuria dei Premi Venezia Classici

8½ di luglio: che fine ha fatto la borghesia?

 Il nuovo numero della rivista  analizza la repulsione del nostro cinema all’idea di raccontare il ceto medio e prova a svelarne i motivi. La sezione Inchieste indaga sui cambiamenti intervenuti nella professione del montatore cinematografico. Ne parlano Valentina Ghilotti, Cecilia Zanuso, Cristiano Travaglioli, Gianni Vezzosi e Andrea Maguolo